ultime dal campo

Le Pagelle di Giana Erminio-Monza 3-2

serie c 34 giornata Pagelle Giana Monza 3-2

Ieri a Gorgonzola è andato in scena il sesto derby tra i professionista, partita al cardiopalma quella che ha visto contrapporsi la Giana di mister Maspero e il Monza di mister Brocchi.
La Giana parte fortissimo con Rocco lanciato a rete da Mutton che, a tu per tu con Guarna, scialacqua a lato; pochi secondi dopo è ancora Rocco ad essere lanciato a rete, l’attaccante entra in area e viene apparentemente steso da Negro, l’arbitro però lascia correre e Gorgonzola recrimina. Così come recrimina qualche minuto dopo quando Anastasio taglia il campo e imbecca Brighenti in posizione molto dubbia che, faccia a faccia con Leoni, infila il pallone all’angolino per il vantaggio della truppa di Brocchi. La Giana è ferita ma non demorde e pareggia grazie ad un colpo di testa di Rocco imbeccato perfettamente da Solerio chiudendo così in parità la prima frazione.
Nella ripresa Gorgonzola la ribalta, Rocco su invito del neo entrato Jefferson insacca a porta sguarnita la rete del vantaggio, 2-1 ma non è finita, una manciata di minuti più tardi è ancora Rocco a seminare il panico, la punta di Monfalcone viene stesa da Fossati e l’arbitro decreta il penalty che Perna insacca spiazzando Guarna per il 3-1 che infiamma un “Città di Gorgonzola” gremito. Il Monza cerca di riprenderla e riapre la gara grazie alla rete di Ceccarelli abile ad approfittare di una respinta corta della difesa biancazzurra, da lì in poi nessun pericolo con la partita che man mano che si avvia alla conclusione diventa più cattiva, infatti, nel finale verranno espulsi per doppio giallo prima Perna e poi D’Errico, mentre qualche minuto dopo è Jefferson ad andare anticipatamente sotto la doccia dopo aver commesso fallo su Marconi ed essere stato sanzionato con il cartellino rosso. Al triplice fischio il Città di Gorgonzola può esplodere di gioia … il derby è biancazzurro!

I VOTI DELLA REDAZIONE:

LEONI 6,5: Incolpevole sui due gol biancorossi, compie una grande parata in occasione di una punizione calciata molto bene da Chiricò, per il resto della partita amministra bene la difesa ed è sicuro nelle sue giocate.

BONALUMI 6,5: Bomba annulla Reginaldo che riesce a saltarlo solamente in un’azione, è preciso nelle uscite palla al piede.

GIANOLA 6,5: Qualche piccola imprecisione nei lanci ma solita grande partita di Giorgio che comanda la difesa e svetta sui palloni alti.

MONTESANO 6,5: Torna dalla squalifica ed ha dei clienti non troppo agevoli –per usare un eufemismo– da marcare, non va mai in affanno e esce egregiamente palla al piede.

GIUDICI 7: Partita da ex, non arriva il tanto atteso gol ma ci va molto vicino, Luca spinge sulla fascia e non fa rimpiangere Iovine, va vicino al gol grazie ad un inserimento, inoltre, pian piano sta ritrovando la condizione ottimale.
Dal 19′ st ORIGLIO 6,5: Entra subito bene in partita, inizia prima da laterale di centrocampo a destra e dopo l’uscita di Solerio si sposta a sinistra, spinge quando può e da un enorme mano in fase difensiva, spettacolare la sua chiusura acrobatica su un contropiede brianzolo.

BARBA 7: Altro ex e altra grande prestazione, lui e capitan Pinto mettono in grossa difficoltà il centrocampo biancorosso che pur essendo in superiorità numerica va in grande affanno grazie alla qualità e alla dinamicità di Gianluca che si rende spesso pericoloso grazie ai suoi inserimenti.
Dal 35′ st PICCOLI S.V.

PINTO 7: Voto 7 come il numero di maglia del capitano che quando c’è da lottare non si tira mai indietro, l’unico neo di una partita praticamente perfetta è l’ammonizione che non gli permetterà di essere in campo contro il Renate.

SOLERIO 7: Solita prova di grande corsa e spinta, Thias macina chilometri sull’out mancino e tra una sgroppata e l’altra serve anche un assist al bacio per l’incornata di Rocco che fa 1-1, nella ripresa sfiora il gol con un diagonale mancino in contropiede.
Dal 35′ st SOSIO S.V.

PERNA 7,5: Alla qualità abbina la quantità e per il ruolo che ricopre da quando c’è Maspero in panchina è essenziale, da trequartista o da punta non fa differenza in qualche modo è sempre decisivo, nel secondo tempo è glaciale dal dischetto quando realizza il momentaneo 3-1 che di fatto chiude la gara e il suo tredicesimo centro stagionale spiazzando Guarna, l’unico neo è il cartellino rosso –doppio giallo– che gli costerà l’assenza in quel di Meda.

ROCCO 8: Se non è perfetta la sua partita poco ci manca, è indubbiamente l’uomo partita, prima spreca il vantaggio a tu per tu con Guarna, subito dopo non gli viene fischiato un rigore dopo essere stato trattenuto da Negro, ma poi, al 28′ del primo tempo svetta in area su gran cross di Solerio e insacca schiacciando alla sinistra di Guarna, mentre, nella seconda frazione al 13′ porta avanti la Giana segnando la sua doppietta personale da due passi su invito di Jefferson e subito dopo si procura il rigore che poi Perna trasformerà, DEVASTANTE.
DAL 19’st PALESI 6,5: Entra da trequartista, Luca da una grossa mano in fase difensiva e interrompe spesso sul nascere le azioni dei brianzoli.

MUTTON 6,5: Partita di grande sacrificio per Cristian che come al solito fa a sportellate con tutti, ad inizio ripresa è costretto ad uscire a causa di un colpo subito.
Dal 3′ st JEFFERSON 6,5: Entra molto bene in partita servendo l’assist a Rocco per il vantaggio biancazzurro, gestisce bene i palloni, poi però nel finale commette fallo su Marconi mentre il difensore brianzolo sta allontanando il pallone e per l’arbitro è rosso diretto, peccato perchè così come Perna e Pinto non potrà far parte della partita di Meda contro il Renate.

Le Pagelle di Giana Erminio-Monza 3-2 ultima modifica: 2019-04-08T17:08:02+01:00 da Ivan Ferrari

1 Commento su Le Pagelle di Giana Erminio-Monza 3-2

  1. Ho assistito alla più bella partita dell’anno sia per il calore del tifo (inusuale per questo stadio) da parte delle due tifoserie che per l’ardore profuso dai protagonisti e anche, lasciatemelo dire, da capacità tecniche dei nostri giocatori che hanno ridimensionato il valore della squadra avversaria.
    Bravo Maspero che modificando l’assetto tattico ha dimostrato come far rendere al meglio i suoi ragazzi.
    Veramente incomprensibile la differenza di punti tra le due formazioni.
    Saluti

I commenti sono bloccati.