ultime dal campo

Le Pagelle di Giana Erminio-L.V. Vicenza 0-1

20 giornata Pagelle Giana Vicenza 0-1

LEONI 5,5: Costa carissima l’incertezza sul gol, a pochi minuti dalla fine Maistrello lo anticipa mentre è in uscita e firma il gol vittoria, per il resto della partita non è molto impegnato a parte su un paio di tiri da fuori area.

PERICO 6,5: Risulta essere uno dei migliori, difende e attacca costantemente, cerca la conclusione in un paio di circostanze, ci prova anche con una rovesciata che purtroppo non termina con il risultato sperato.

BONALUMI e MONTESANO 6: Giocano entrambi una partita ordinata, al momento del gol però Maistrello sorprende entrambi inserendosi tra i due e siglando il vantaggio Vicentino nel finale.

LANINI 6,5: Così come per Perico anche per lui partita di grande corsa avanti e indietro sulla fascia, mette al centro degli ottimi palloni e cerca molte volte l’inserimento (dal 32′ st SECK S.V.)

IOVINE 6,5: Alessio è il solito treno sulla fascia destra, e non solo, perchè riesce a fare bene anche quando nel secondo tempo viene spostato a sinistra, si rende pericoloso in qualche occasione (dal 43′ st CAPANO S.V.)

PALMA 6,5: Come al solito totò è molto propositivo, gioca una partita di grande quantità ma anche di qualità, va vicino al gol con un bel destro dal limite dell’area che sicuramente avrebbe meritato miglior sorte.

DALLA BONA 6: Partita ordinata e d’esperienza, con lui in campo le chiavi della regia sono in buone mani, mette ordine nelle situazioni più caotiche (dal 19 st PINTO 6: Entra lottando come sa fare e cerca sempre di dare il suo contributo).

LUNETTA 6,5: Così come Iovine è l’arma in più sulla fascia biancazzurra, sia a destra che a sinistra gioca molto bene sgroppando senza mai stancarsi sulla fascia (dal 32 st PICCOLI S.V.)

PERNA 6,5: Fabio di ruolo è un attaccante ma in campo lo si trova ovunque, dall’attacco alla difesa lotta e tira sportellate senza mai fermarsi, altra partita di grande cuore e sacrificio per il bomber biancazzurro.

MUTTON 6: Per la prima volta da titolare in campionato il giovane attaccante non si disimpegna affatto male, si fa trovare spesso tra le linee e lotta molto vincendo anche qualche contrasto aereo, la sua partita dura solo 45 minuti ma non si può dire che non si sia meritato questa chance! (Dal 1 st ROCCO 6: Entra anche lui molto bene in partita, lotta su ogni pallone e quando parte in progressione è difficilissimo fermarlo).

Le Pagelle di Giana Erminio-L.V. Vicenza 0-1 ultima modifica: 2018-12-30T10:38:34+00:00 da Ivan Ferrari

4 Commenti su Le Pagelle di Giana Erminio-L.V. Vicenza 0-1

  1. PECCATO !PARTITA PERSA PER UN EPISODIO AMPUTABILE AL PORTIERE CHE COMUNQUE NON E’ IL PUNTO DEBOLE DELLA SQUADRA.
    IL PAREGGIO ERA MERITATO, NO CAPISCO PERO’ TUTTE QUELLE SUFFICIENZE.
    LA GARA SI E’ SVOLTA DICIAMO IN DUE FASI ED AD UN BUON PRIMO TEMPO E’SEGUITO UNA RIPRESA IMBARAZZANTE DOVE LA SQUADRA HA GIOCATO SENZA GEOMETRIE E IDEE SPERANDO, CON LANCI LUNGHI E IMPRECISI , DI INNESTARE LE PUNTE NON IN BUONA GIORNATA E PER ME AMPIAMENTE INSUFFICIENTI.
    ED INOLTRE ,SE NON ESISTONO VALIDI MOTIVI,LA SOSTITUZIONE DI DE PALMA MI E’ SEMBRATA NON AZZECCATA IN QUANTO E’L’UNICO GIOCATORE IN GRADO DI COSTRUIRE GIOCO.
    PUO’ ANCHE SUCCEDERE CHE LE COSE QUEST’ANNO NON VADANO NEL MIGLIORE DEI MODI, MA SOLO PROPONENDO GIOCO ED AVENDO UNA PROPRIA FILOSOFIA DI CALCIO SI POTRA’ COMBATTERE PER SALVARCI .
    SALUTI

  2. ANTONIO CASSAGHI // 30 Dicembre 2018 a 14:45 //

    VERAMENTE GENEROSI ALCUNI VOTI, INNEGABILE L’IMPEGNO DEI RAGAZZI PERO’ IN NOSTRO LIVELLO TECNICO E’ PIU’ BASSO DALLE ALTRE SQUADRE. SPERIAMO IN UN PAIO DI INSERIMENTI A GENNAIO

  3. SCUSATE ,VOLEVO DIRE DALLA BONA ,NON DE PALMA

  4. Roberto Galanti // 30 Dicembre 2018 a 16:15 //

    Per fare punti occorre classe (che non si vede) e forma fisica (in questo momento l’allenatore parla di molte magagne fisiche). I voti sono troppo generosi: Perico è diventato un pericolo pubblico (due o tre perle di palle perse che per fortuna non sono state letali), mai un passaggio o cross degno di un laterale di fascia, come faccia ad essere tra i migliori è per me un mistero; l’unico voto per me corretto è quello di Perna: fa il boia e l’impiccato, l’unico che si fa vedere per l’appoggio in avanti, l’unico che spesso arriva prima del suo avversario e che non si fa sovrastare con le spalle alla porta; non ho capito lo scambio di fascia per Lunetta e Iovine nel secondo tempo: sono calati perchè non c’era più birra o perchè sulle fasce opposte alle solite non rendono?
    Per quel che riguarda il portiere, sembra di rivivere la parabola di Taliento dello scorso anno. I portieri giovani vivono evidentemente fasi diverse di sicurezza durante l’annata: Leoni, dopo l’infortunio ed il rientro sembra meno spavaldo e quindi meno sicuro. I centrali non danno mai sicurezza, quante palle svirgolate nei rinvii; sul gol Leoni arriva in ritardo perchè non è spavaldo come dovrebbe o perchè i centrali si perdono il centravanti avversario che arriva solo e senza marcatura sul cross dalla tre quarti?
    Se si potesse fare mercato per me serve un ministro della difesa che sappia dare sicurezza a tutto il reparto, serve una prima punta di peso che tenga su il pallone e attorno alla quale far girare Perna; un laterale migliore di Perico perchè da quella parte non arriva mai un appoggio decente ( forse 3 o 4 in un girone intero). Speriamo che spariscano le magagne fisiche: Il pellegrinaggio al Santuario di Caravaggio e la relativa grazia ricevuta potrebbero essere un’opzione interessante…..

I commenti sono bloccati.