ultime dal campo

Una buona Giana non sfonda il muro della Ternana

Giana Erminio Ternana 0-0 serie C girone B

Allo stadio Comunale Città di Gorgonzola la Giana Erminio ospita la Ternana per la 36ª giornata di Serie C girone B, per uno scontro diretto per evitare di finire in zona play out. All’andata a Terni terminò con un pareggio scoppiettante per 3 a 3, stavolta al contrario il match si è chiuso con uno zero a zero, ma con tante occasioni da rete.

I ragazzi di Maspero ci hanno provato, volevano la vittoria per uscire definitivamente dalla zona calda, ma un po la sfortuna ma anche molta imprecisione nelle conclusioni, hanno rimandato le ambizioni dei Biancazzurri. La Giana ha disputato una buona partita confermando di essere in buone condizioni psico-fisiche, ha creato tre palle goal clamorose e tante occasioni pericolose, ha costretto gli ospiti a difendersi nella propria metà campo. Per la seconda partita di seguito non ha subito reti, la decima volta nelle 36 partite fin ora disputate, con una differenza reti di – 6 (38 reti realizzate 44 subite).

A 180 minuti dalla fine della stagione regolare non c’è ancora alcun verdetto, segno dell’equilibrio che regna nel girone B, ma alcune ipotesi potrebbero sorridere alla Giana Erminio:

  • in caso di vittoria a Pordenone, con 44 punti la salvezza è matematicamente acquisita, ma è molto improbabile perché ai padroni di casa serve almeno un pari per la matematica certezza della promozione in serie B;
  • in caso di pareggio a Pordenone, con 42 punti per essere certi di rimanere in C dovrebbe accadere che due tra Rimini, Renate e Virtus Verona non riescano a centrare la vittoria rispettivamente con Vis Pesaro, Feralpisalò e Albinoleffe:
  • in caso di sconfitta a Pordenone, con 41 punti la salvezza è certa se perdono anche due tra Rimini, Renate e Virtus Verona.

Le combinazioni sono comunque tantissime, considerato che le squadre coinvolte sono 10 e gli scontri diretti nelle ultime due giornate sono numerosi.

La Cronaca della partita

Primo tempo

2’ la Ternana prova l’affondo con Marilungo, sul quale arriva in sovrapposizione Bifulco, ma Bonalumi copre bene e permette a Leoni di uscire a bloccare a terra la sfera.
3′ Giudici fugge via sulla fascia e conquista il primo angolo del match in favore della Giana; sul successivo calcio d’angolo difesa allontana.
11’ secondo angolo guadagnato da Iovine, che si incarica del tiro dalla bandierina: sugli sviluppi dell’azione la palla ritorna al numero cinque biancazzurro, che prova il tiro dal limite, ma la palla sbatte sulla schiena di un difensore avversario e con una traiettoria anomala sfiora la parte superiore della traversa.
13’ punizione per la Giana dalla destra: dai 25 metri Pinto crossa in area, ma l’allontanamento della difesa avversaria favorisce un nuovo ritorno della palla sulla fascia destra, dove Perna porta palla sino alla linea di fondo per poi crossare, ma la palla esce dopo aver attraversato tutta l’area.
20’ Barba centralmente serve un pallone in profondità a Giudici, che fugge via e dal limite conclude a fil di palo.
23’ altra occasione Giana con Rocco, che aggancia un lancio lungo da dietro e viene anticipato di un soffio da Iannarilli, che deve tuffarsi in avanti con i pugni per sventare il pericolo.
30’ Marilungo dalla sinistra riesce a liberarsi e a concludere di poco sopra la traversa, mandando direttamente in fallo laterale.
32’ ancora Giudici sfiora il gol accentrandosi e concludendo con un rasoterra che esce di pochissimo alla destra di Iannarilli.
34’ primo corner per la Ternana: il cross arriva in area, ma Leoni esce coi pugni ad allontanare.
38’ Rocco fugge via sulla sinistra a Russo e i due giocatori vengono a contatto in area; Rocco cade, tirato per la maglia dal difensore, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per il rigore.

Secondo tempo

Si riparte con gli stessi 22 in campo al rientro dagli spogliatoi.
47’ Giudici si divora un gol, dopo che Iovine con un traversone lungo sul secondo palo trova Rocco ad appoggiare al numero 27 biancazzurro, che a porta praticamente sguarnita calcia a lato di un soffio.
48′ Bifulco lanciato a campo aperto anticipa Leoni fuori area, ma un intervento provvidenziale di Iovine recupera e devia in corner: sul cross che ne deriva ci arriva Pobega di testa, che impegna Leoni a deviare sulla traversa.
51’ su angolo per la Giana, Bonalumi di testa schiaccia la palla verso la rete da distanza ravvicinata, ma Iannarilli con le ginocchia riesce a respingere in maniera rocambolesca.
56’ Giana ancora vicinissima al gol, prima con Barba, che con un tiro cross dalla sinistra chiama Iannarilli al tuffo, in uscita con una mano e poi con Giudici, che aggancia la respinta e da posizione defilata conclude a lato di pochissimo.
58’ primi cambi per mister Gallo, che sostituisce i terminali d’attacco inserendo Boateng per Marilungo e Nicastro per Bifulco.
59′ mister Maspero inserisce Solerio al posto di Perico e Jefferson per Mutton.
64’ Rocco fugge via sulla fascia sinistra, in vantaggio sul diretto marcatore, ma l’arbitro fischia l’interruzione di gioco perché ravvisa Pinto in preda ai crampi e ferma il gioco.
70’ bellissimo cross di Jefferson dalla sinistra per la testa di Perna, anticipato di poco da un difensore avversario.
71’ punizione per la Giana dai 25 metri: il tiro sbatte sulla barriera, ma Iovine recupera e lascia partire un destro che scheggia la traversa.
72′ mister Gallo procede ad un altro doppio cambio: fuori Furlan per Frediani e fuori anche Paghera per Rivas.
79’ altro cambio anche per la Giana, con Origlio che rileva Giudici e Capano per Rocco.
83’ Perna di testa manda alto di centimetri un cross di Pinto dalla sinistra, ma l’assistente alza comunque la bandierina del fuorigioco.
La Giana è costantemente in attacco alla ricerca del gol.
84’ su rimessa laterale di Iovine, direttamente in area, cadono sia Jefferson che Origlio a contatto con i diretti marcatori, ma per l’arbitro è tutto regolare.
89’ Jefferson aggancia un lancio lungo e crossa in area, dove Barba prova la conclusione di potenza, murata in fallo laterale: sulla rimessa ci prova Capano in mezza girata, ma Iannarilli ci mette una mano.
93’ la Giana guadagna una punizione sulla trequarti: Origlio calcia in area, ma Iannarilli salta più in alto di tutti e blocca tra le mani.
94’ quando il portiere della Ternana appoggia il pallone a terra per la rimessa, Perna da dietro si avventa sulla sfera e solo l’intervento di un difensore delle Fere riesce a sventare la beffa.

GIANA ERMINIO-TERNANA 0-0

Giana Erminio (3-4-1-2): Leoni; Perico (Solerio 59’), Montesano, Bonalumi; Iovine, Pinto, Barba, Giudici (Origlio 79’); Perna; Rocco (Capano 79’), Mutton (Jefferson 59’). A disp: Taliento, Gianola, Seck, Sosio, Dalla Bona, Mandelli, Palesi, Piccoli. Allenatore: Riccardo Maspero

Ternana (3-5-2): Iannarilli; Russo, Diakité, Fazio; Paghera (Rivas 72’), Pobega, Callegari, Altobelli, Furlan (Frediani 72’); Bifulco (Nicastro 58’), Marilungo (Boateng 58’). A disp. Vitali, Gagno, Mazzarani, Vantaggiato. Allenatore: Fabio Gallo.

Direttore di gara: Matteo Marchetti di Ostia Lido. Assistenti: Aristide Rabotti di Roma 2 e Michele Dell’Università di Aprilia

Recupero: 1’ pt, 5’ st
Angoli: 4-3
Ammoniti: Pobega 45’, Barba 74’, Boateng 92’
Spettatori: 1.118 (651 paganti 234 abbonati).

Risultati e Classifica

Le parole di Maspero in conferenza stampa

Una buona Giana non sfonda il muro della Ternana ultima modifica: 2019-04-21T15:11:41+00:00 da Francesco Inzitari