L’ANALISI DEL MISTER E DEI GIOCATORI DOPO LA VITTORIA CONTRO LA PRO SESTO. LA PRIMA DI BREVI COI TIFOSI

  • 31 Agosto 2021
  • Davide Villa
  • 0

Mister Oscar Brevi ha analizzato così in conferenza stampa la vittoria di misura contro la Pro Sesto, partita sofferta sbloccata solo all’ 85′ grazie al rigore concretizzato da Alessandro Corti: “La difficoltà più grossa era sulla corsia sinistra, con due giocatori più utilizzabili da quinto e con un altro arrivato da un paio di giorni. Caferri era squalificato e Magri indisponibile. Poi non è che giochiamo alla playstation mandando in campo i giocatori più forti, così sarebbe semplice il lavoro dell’allenatore. Dobbiamo avere un equilibrio, mantenere una linea e credibilità in un gruppo, avendo rispetto per tutti i giocatori e facendo scelte che possono sembrare particolari ma che hanno un senso. Il programma societario è quello del minutaggio, dobbiamo rispettarlo. Bisogna cercare di ottenere il risultato sul campo ma è giusto valutare anche tutto quello che sta intorno”. Per il tecnico milanese era la prima volta con il pubblico, che lo ha acclamato anche prima della partita: “Non ero più abituato a vedere il pubblico in tribuna, è stata bella ed emozionante l’accoglienza che mi hanno riservato, un attestato di stima che mi ha fatto davvero tanto piacere. Anche per i ragazzi è stato importante e bello correre verso i tifosi a festeggiare dopo la vittoria. E’ stato un segno di ritorno alla normalità che ci è mancato tanto, li ringrazio davvero molto“.

A seguire, proprio Alessandro Corti, che col rigore concretizzato, il terzo in otto giorni dopo i due contro la Virtus Vecomp Verona nella Coppa Italia Serie C, è salito a quota cinque reti nei professionisti, ha commentato così la prestazione: “C’è l’impegno da parte di tutti lottando su ogni pallone, questa è un po’ la nostra filosofia. Era importante vincere perchè è la prima partita, quindi fare un buon avvio di campionato“. Alla domanda sul penalty risponde così: “Peccato il campo ha frenato un po’ altrimenti sarebbe stato ancora più bello“.

Infine l’intervento del numero uno biancoceleste Alessandro Zanellati, che si è dimostrato molto sicuro di sè respingendo ogni assalto dei sestesi salvando in diverse occasioni il risultato: “E’ stata una partita combattuta, magari a differenza di alcuni momenti rispetto alla scorsa stagione oppure di altri anni che ho fatto, ho più sicurezza: sono più tranquillo e libero di muovermi e guidarmi in un certo modo, quindi c’è un buon lavoro coi miei compagni. Essendo tanti giovani c’è più confidenza nel spiegare le cose. Poi Bomba (Simone Bonalumi, ndr) e Magli sono i nostri punti di riferimento essendo i più grandi, dunque ci affidiamo a loro

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *