ultime dal campo

La Giana Erminio si affida a Maspero per restare in C

Riccardo Maspero Giana Erminio Riccardo Maspero Angelo Colombo e Osvaldo Vallese

Presentato oggi in conferenza stampa Riccardo Maspero, nuovo allenatore della Giana Erminio che siederà in panchina in queste ultime 10 giornate di campionato. A decidere sulla scelta è stato lo stesso Cesare Albè, tornato al suo ruolo di vice presidente, che a causa delle condizioni di salute che non gli consentivano di garantire la necessaria assiduità, ha dovuto lasciare.

Il nuovo mister si è calato con entusiasmo nella realtà Biancazzurra, accettando immediatamente la proposta di Albè e in meno di 24 ore ha firmato il contratto che lo lega alla Giana Erminio sino al termine della stagione in corso. Per lui l’arrivo alla Giana “non è un ripiego ma un grande onore, primo per la stima in Albè e nella società, poi perché mi ricorda gli anni del debutto con la Cremonese, nel tempo cresciuta e arrivata al grande calcio”.
Da subito ha evidenziato la necessità di puntare alla vittoria rischiando, nel caso, più del dovuto e la sua idea tecnica è quella di proporre le due punte supportate da un trequartista. Difesa e centrocampo potranno essere a 3 o a 4, a seconda dell’avversario e delle condizioni dei singoli.

Maspero si affiderà allo staff tecnico presente attualmente con la sola eccezione dell’allenatore in seconda, che non sarà più William Sala ma l’esperto Sartirana già presente nell’area tecnica dal momento del ritorno di Cesare Albè.

Allenatore e calciatore: la carriera
Nel 2012 si laurea a Coverciano nel corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-UEFA Pro e nella stagione successiva viene ingaggiato dal Ciliverghe Mazzano, squadra con la quale vince il campionato di Eccellenza e ottiene una la storica promozione in Serie D. Nella stagione successiva allena il Pavia in Lega Pro, dove incontra la Giana battendola 2-1 nella gara di andata, mentre al ritorno sarà 0-0. Nella stagione 2015/16 siede sulla panchina del Mantova mentre, dopo tre anni di assenza dai campi, nel novembre 2018 viene ingaggiato da Pro Piacenza in seguito all’esonero di Giuliano Giannichedda: dà le dimissioni il 21 gennaio scorso in seguito all’insostenibile situazione societaria in cui versa il club rossonero.
Classe 1970, il lodigiano Riccardo Maspero cresce calcisticamente nel Fanfulla, per poi passare alla Cremonese in Serie B, dove debutta in prima squadra e vi rimane dal 1988 al 1994. Dopo un anno in Serie A con la Sampdoria nel 1994/95, nel biennio successivo torna a vestire la maglia grigiorossa. Dopo aver girovagato tra serie A e B con Lecce, Vicenza, Perugia e Reggiana, dal 2000 al 2003 gioca al Torino e la stagione successiva alla Fiorentina, suo ultimo club professionistico, prima di chiudere la carriera da giocatore tra la Serie D e l’Eccellenza lombarda.

La Giana Erminio si affida a Maspero per restare in C ultima modifica: 2019-02-26T20:15:16+01:00 da Francesco Inzitari