ultime dal campo

Conosciamo meglio l’A.J.Fano, una nostra diretta concorrente per la salvezza

Fano prossimo avversario Fano Giana Erminio 1-0

Domani al “Città di Gorgonzola” alle ore 14,30 andrà in scena una sfida chiave per la salvezza, la formazione ospite di turno sarà il Fano sopra ai biancazzurri di tre punti e di una posizione.
Andiamo a conoscere meglio i nostri avversari.

LA STORIA:

La società nacque nel 1906 con il nome Fanum Fortunae, per iniziativa di un professore di latino del liceo classico locale Guido Nolfi“.
Dal 1930, i granata si spostarono nell’attuale impianto: allora noto come “Borgo Metauro“, impianto che successivamente verrà intitolato al calciatore Raffaele Mancini.
Il club raggiunse la maggior notorietà nel 1935, disputando il campionato di Serie C e raggiungendo i sedicesimi di finale in Coppa Italia dove venne eliminato dal Milan.

DALLA SECONDA META’ DEL ‘900 ALLA FINE DEGLI ANNI ’80:

Dopo un lungo periodo nelle categorie minori durato quasi un trentennio, il Fano ricompare in Serie C nella stagione 1975-1976.
Vincitore della prima edizione del campionato di Serie C2 (stagione 1978-1979), disputa numerose stagioni nella terza divisione, come nella stagione 1980-1981, in cui a fine stagione riuscì a classificarsi terzo dietro a Reggiana Cremonese.

GLI ANNI ’90:

Un altro risultato di rilievo in Serie C1 fu il quinto posto ottenuto al termine della stagione 1990-1991.
Nel 1999, dopo oltre un ventennio di partecipazioni tra Serie C1 e Serie C2, retrocesse in Serie D.

GLI ANNI 2000:

Nel nuovo millennio disputò tre stagioni in Serie C2, dal 2002-2003 al 2004-2005, poi retrocesse.
Al termine della stagione 2008-2009 viene ripescata in Lega Pro , in C rimase sino al 2012 anno in cui retrocesse in Serie D.
Tornato in Serie C nella stagione 2016/2017, il Fano viene inserito nel Girone B.
In entrambe le due successive annate il Fano otterrà la salvezza, prima battendo il Forlì ai Play-Out, mentre, l’annata successiva otterrà la matematica salvezza battendo nell’ultima giornata per 0-1 a Fermo la Fermana.

PRESIDENTE E ALLENATORE:

Dal 2011 il presidente della compagine marchigiana è Claudio Gabellini, mentre, l’allenatore è Massimo Epifani ex centrocampista di Foggia e Gubbio tra le altre, Epifani è in carica dall’estate del 2018.

IL CAMMINO DEL FANO IN QUESTO CAMPIONATO:

Il Fano si trova al diciassettesimo posto con 3 punti in più della Giana, fino ad ora in campionato a totalizzato 5 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte, il punto di forza dei granata è sicuramente la difesa con solo 22 gol subiti, mentre pecca un pò l’attacco che conta solo 13 gol segnati, propio per questo che la compagine allenata da mister Epifani è intervenuta sul mercato acquistando la prima punta Filippo Scardina ex Pro Piacenza, Scardina che però contro la Giana sarà squalificato.
Piccola curiosità: da pochi giorni il Fano ha tesserato Christian Maldini figlio e nipote d’arte di Paolo e Cesare entrambi gloriose bandiere del Milan.

Conosciamo meglio l’A.J.Fano, una nostra diretta concorrente per la salvezza ultima modifica: 2019-02-08T16:10:15+01:00 da Ivan Ferrari