Il Legnago sbanca Gorgonzola, una brutta Giana cade nuovamente

Giana Legnago S. 0-1
  • 4 Ottobre 2021
  • Ivan Ferrari
  • 0

GIANA ERMINIO-LEGNAGO: 0-1

Sfida salvezza, a Gorgonzola arriva il Legnago, ancora a secco di vittorie in questo campionato ma con una partita (il secondo tempo contro il Sudtirol) da recuperare.
Giana in fiducia dopo la vittoria ottenuta nel turno infrasettimanale contro la Juventus U23, biancazzurri che dunque vogliono dar seguito all’importante prestazione fatta, Legnago che invece cerca la prima vittoria in campionato.

Cronaca:

Modulo confermato (3-5-2) per Brevi che cambia solo una pedina rispetto alla formazione vincitrice contro la Juve U23, gioca D’Ausilio dal primo minuto al posto di N. Corti, mister Colella sceglie il 3-4-2-1, Buric sarà sostenuto da Sgarbi e Lazarevic.

Partita che inizia e squadre che si studiano, entrambe le formazioni non propongono gioco ma battagliano sulle seconde palle.
Alla prima occasione passa il Legnago, 24‘ minuto Buric riceve dal limite, stoppa e calcia, palla all’incrocio, Zanellati tocca ma non respinge, 0-1 per i veneti che sfruttano la prima palla gol.
Partita dai ritmi bassi, solo un’occasione che combacia con la rete di Buric, Giana che per ora non è mai riuscita a rendersi pericolosa.
Termina senza recupero la prima frazione di gioco, veneti in vantaggio grazie alla rete di Buric che per ora decide una partita lenta e senza squilli.

Comincia la ripresa e Brevi mette subito mano alla panchina, escono D’Ausilio e Pirola ed entrano Perna e Carminati, nessun cambio invece per mister Colella.
Occasione per i biancazzurri, Perna aggancia e appoggia per Cazzola che imbuca per Tremolada, l’attaccante biancazzurro stoppa salta l’uomo e calcia, palla deviata che sibila vicino al palo e termina a lato.
Giunti ormai a metà ripresa, il Legnago si difende, la Giana prova ad attaccare ma per ora sono zero i pericoli corsi dalla retroguardia veneta.
Clamorosa opportunità per la Giana, Perna ributta in mezzo un pallone dalla destra, Tremolada prima e Messaggi poi da pochi passi non riescono a ribadire in rete, subito dopo Acella porta palla e calcia da fuori, bella parata di Enzo.
Grandissima occasione per il Legnago, Ciccone serve bene Ricciardi che calcia in diagonale, palla che termina fuori di pochissimo, veneti vicini a chiudere i conti.
Termina dopo cinque minuti, una partita brutta e senza particolari emozioni, bravo il Legnago a farla sua grazie alla bella rete di Buric nella prima frazione di gioco, resta la brutta prestazione dei biancazzurri che non riescono a proseguire sull’onda della vittoria contro la Juventus U23.

Il tabellino del match:

Formazioni:

Giana Erminio (3-5-2): Zanellati, Pirola (dal 1’st Carminati), Bonalumi, Magli (dal 40′ st N. Corti); Perico, Cazzola, Acella, Ferrari (dal 25′ st A. Corti), Vono (dal 19′ st Messaggi); Tremolada, D’Ausilio (dal 1′ st Perna). All. Brevi.
A disposizione: Avogadri, Casagrande, Carminati, Pinto, A. Corti, Perna, Piazza, Gulinelli, N. Corti, Magri, Caferri, Messaggi.

Legnago (3-4-2-1): Enzo, Bondioli, Milani, Ambrosini; Ricciardi, Antonelli, Yabrè, Pitzalis (dal 16′ st Rossi); Sgarbi (dal 27′ st Ciccone), Lazarevic (dal 16′ st Contini e dal 44′ st Giacobbe); Buric (dal 27′ st Gomez). All. Colella.
A disposizione: Corvi, Gasparini, Rossi, Ciccone, Laurenti, Salvi, Contini, Zanetti, Gomez, Giacobbe, Olivieri.

Direttore di gara: Sig. Leonardo Mastrodomenico di Matera.
Assistenti: Andrea Cravotta di Città di Catello e Matteo Nigri di Trieste.

Marcatori: Buric 24′ pt (L)

Cartellini:
Ammoniti: Pirola 10′ pt (G), Pitzalis 11′ pt (L), Yabrè 17′ st (L), Messaggi 38′ st (G), Acella 46′ st (G)
Espulsi: Acella per doppia ammonizione al 49′ st (G)

Recupero: 0′ pt+5′ st

Angoli: 7-4

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *