I Grigi non pungono, è pari tra Giana e Alessandria

  • 19 Ottobre 2020
  • Francesco Inzitari
  • 0

“Piuttost che nient … le megl un punt”, così in conferenza stampa Cesare Albè riassume la gara sofferta dei suoi ragazzi che hanno sofferto la pressione dell’Alessandria nel quarto d’ora finale, dopo aver corso oltre le loro attuali capacità fisiche. La differenza di preparazione è venuta a galla, dato che i Biancazzurri hanno iniziato ad allenarsi con molto ritardo in attesa di conoscere il proprio destino, (giocare tra i dilettanti o in Serie C?) e quindi il gruppo è stato completato quasi a ridosso dell’inizio della stagione. Dall’altra parte i Grigi, stra-favoriti e con una squadra composta da alcuni uomini di grande esperienza, che hanno preparato questo inizio di stagione con l’obiettivo del salto diretto di categoria e molto più avanti atleticamente. Ma alla Giana la filosofia di Albè è prioritaria: lottare su ogni pallone con grande determinazione e tanto cuore …..

Il pari è un risultato giusto almeno considerando le occasioni da rete (pochissime), anche se i piemontesi hanno avuto maggior possesso palla e un forcing finale che non ha prodotto alcun risultato. La Giana è ancora tutta da scoprire, con qualche elemento di esperienza ancora non al meglio (Madonna in primis, con Maltese che deve recuperare, con Dalla Bona e Bonalumi fermi ai box per la positività asintomatica al Covid-19), ma con tanti giovani interessanti che si stanno facendo apprezzare e che portano moneta sonante ad una società sostenuta da un unico (grande) finanziatore.

L’unico aspetto negativo è quello relativo alla presenza del pubblico all’interno del Comunale. Pur comprendendo la sensibilità verso la sicurezza sanitaria dovuta al Coronavirus e dei costi per mettere in pratica le direttive, non condividiamo il trascurare l’aspetto sentimentale dei tifosi che vale tanto quanto l’esistenza della stessa società: i tifosi sono parte integrante di un progetto sportivo e senza la passione di tutte queste persone il calcio non sarebbe così importante. Sono molte le persone che stanno soffrendo per l’impossibilità di poter partecipare attivamente alle sorti della propria squadra del cuore (se è stata da sempre definita così un motivo ci sarà!), per molti la partita dei Biancazzurri rappresenta un appuntamento immancabile a volte una ragione di vita ….. è così difficile da capire!!!!!

La Cronaca della gara by asgiana.com

Posticipata alle 20.30 causa la positività di due giocatori dell’Alessandria, la 5ª giornata di campionato giocata al Città di Gorgonzola ha visto la Giana pareggiare in rimonta, conquistando un altro prezioso punto.

Primo tempo 1-1, a Eusepi risponde Palazzolo allo scadere

Si parte e dopo una prima manovra in attacco, da parte della Giana è l’Alessandria che prende in mano il pallino del gioco, creando qualche incursione in area biancazzurra.
15’ punizione per la Giana sulla trequarti, con Finardi che calcia in area per Perico, che di testa serve Ferrario, contrastato da un difensore ospite; palla recuperata da Palazzolo, ma il suo tiro cross va alto.
18’ è Zugaro che recupera un pallone sulla sinistra, si accentra a ve al tiro, ma Crisanto para in due tempi.
19’ punizione dai 30 metri per la Giana, con Pinto che calcia in area e palla che finisce deviata nel primo angolo del match, che finisce nuovamente in corner: Finardi calcia in area, la difesa allontana e Pinto riaggancia, ma non inquadra lo specchio.
26’ dopo un’azione insistita dell’Alessandria, Chiarello riesce a trovare lo spazio per il tiro, ma la palla termina fuori di un metro alla sinistra di Zanellati.
28’ l’Alessandria passa in vantaggio con Eusepi, che riceve un passaggio in profondità da Corazza e con un diagonale infila all’angolino più lontano, alle spalle di Zanellati.
44’ pareggio della Giana con Palazzolo, che aggancia di prima intenzione un cross dal fondo di Pinto, servito da rimessa laterale sulla sinistra.
45’ punizione per l’Alessandria da 28 metri sulla destra: Casarini calcia direttamente in area, ma Zanellati esce su tutti a bloccare.

Secondo tempo 1-1

Al rientro dagli spogliatoi stessi 22 in campo.
2’ da fallo laterale per l’Alessandria, Eusepi riceve palla e dal fondo riesce ad arrivare al tiro, ma la palla termina sulla sommità della rete.
3’ punizione per la Giana sulla trequarti di sinistra: Finardi calcia in mezzo dove ci arriva Ferrario di testa, ma Crisanto c’è.
5’ primo cambio per mister Gregucci, che inserisce Parodi al posto di Chiarello.
15’ primo angolo del match per l’Alessandria: cross in area, rimbalzo e Zanellati che fa sua la sfera.
16’ è Pinto che riceve palla da Palazzolo e dal limite prova il tiro di potenza, che Crisanto blocca tra le mani.
17’ cambio per la Giana: fuori Ferrario per Di Maira e fuori anche Finardi per Greselin.
18’ doppio cambio anche per gli ospiti: fuori Corazza per Arrighini e fuori Castellano per Di Quinzio.
19’ Alessandria pericolosa con Parodi che prova con un tiro da fuori, Zanellati para ma raccoglie Celia, che rimette in mezzo per l’incornata in Eusepi, che conclude di testa e Zanellati risponde con una grande parata coi pugni.
27’ altro doppio cambio per l’Alessandria, con Celia che lascia il posto a Rubin e Cosenza che entra al posto di Bellodi.
30’ punizione per la Giana con Pinto che calcia in area, la difesa respinge ma la palla viene recuperata da Perna, che prova la conclusione dal limite, ma Crisanto blocca.
32’ Madonna entra al posto di Palazzolo tra le fila della Giana.
37’ bella azione della Giana con Perico che lancia Madonna sulla destra, il quale crossa in area e Di Maira di testa conclude alto.
40’ doppio cambio per la Giana: De Maria per Zugaro e D’Ausilio per Perna.
41’ angolo per l’Alessandria, sulla respinta della difesa Parodi con un tiro cross chiama Zanellati all’uscita e alla parata in due tempi.
44’ Arrighini riceve un traversone da dietro e con un diagonale prova a concludere, ma Zanellati è pronto a bloccare.
48’ Giana pericolosa con Di Maira che spizza all’indietro di testa una punizione battuta da Pinto.

GIANA ERMINIO-ALESSANDRIA 1-1

Giana Erminio (3-5-2): Zanellati, Perico, Finardi (Greselin 17’ st), Palazzolo (Madonna 32’ st), Pinto, Rossini, Ferrario (Di Maira 17’ st), Perna (D’Ausilio 40’ st), Zugaro (De Maria 40’ st), Montesano, Pirola. A disp: Acerbis, D’Aniello, Barazzetta, Maltese, Marcandalli, Ruocco,. Allenatore: Cesare Albè

Alessandria (3-4-2-1): Crisanto, Celia (Rubin 27’ st), Chiarello (Parodi 5’ st), Scognamillo, Castellano (Di Quinzio 18’ st), Eusepi, Corazza (Arrighini 18’ st), Prestia, Casarini, Suljic, Bellodi (Cosenza 27’ st). A disp: Crosta, Gazzi, Stijepovic, Blondett, Mora,. Allenatore: Angelo Gregucci

Direttore di gara: Daniele Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Andrea Torresan e Alberto Zampese di Bassano del Grappa. Quarto Ufficiale: Giacomo Casalini di Pontedera.

Marcatori: Eusepi 27’ pt, Palazzolo 44’ pt

Recupero: 1’ pt, 5’ st
Angoli: 2-3
Ammoniti: Scognamillo 27’ pt, Rossini 32’ pt, Eusepi 39’ pt, Bellodi 46’ pt, Prestia 32’ st – Espulsi: nessuno

Risultati e Classifica

Condividi: