ultime dal campo

Alla Giana Erminio funziona la cura Maspero: poker al Gubbio.

Giana Erminio Gubbio 4-0 serie C girone B Fabio Perna (Giana Erminio)

Al Comunale Città di Gorgonzola, va in onda il primo dei due scontri diretti in chiave salvezza, contro il Gubbio allenato da Giuseppe “Nanu” Galderisi e con alcuni interessanti giocatori già incontrati in passato, che hanno lasciato brutti ricordi (x noi): Matteo Chinellato (due reti quando era a Cuneo) e Luca Cattaneo (una rete nei play off quando era a Pordenone). In campo anche Daniele Casiraghi trequartista cresciuto alla Tritium e originario di Pozzo d’Adda.

Pronti e via e in meno di un minuto la Giana Erminio crea il primo pericolo con Perna, che manda alto di testa un bel cross di Solerio. Non è un fuoco di paglia, perché nei successivi 20 minuti la squadra di Riccardo Maspero sembra indiavolata, schiaccia gli ospiti nella propria metà campo e crea 5 nitide palle goal. Un inizio devastante che sorprende positivamente e in campo si vede una vera squadra che vuole vincere dominando dal primo all’ultimo secondo, in linea con le idee del mister. I Biancazzurri, dopo la vittoria di Bolzano, sembrano essersi sbloccati mentalmente; via la paura e subito in campo con intensità, ritmo e concentrazione. La cura Maspero funziona e in meno di un mese il mister è riuscito a creare un gran gruppo, a cambiare mentalità e a dare le giuste motivazione, ha introdotto un modulo d’attacco con due punte e un trequartista, ha “resuscitato” Mutton e Rocco che sembravano due acquisti poco funzionali. Merito a lui ma anche ai ragazzi che hanno subito creduto in Maspero, che lo seguono e mettono in pratica tutto il lavoro svolto durante la settimana e che hanno voglia di restare in Serie C.

Tutto ciò non vuol dire che la salvezza è già acquisita, per carità, al contrario bisogna essere vigili più che mai, non abbassare la guardia perché il campionato è ancora lungo e la classifica è molto compatta: con 9 squadre in 3 punti tutto può succedere. (Vedi classifica)

Se si considerano le ultime 10 partite di campionato (vedi Tab. sotto), la Giana Erminio non è poi così messa male. Dopo la batosta di Imola, sono 15 i punti raccolti dalla gestione Albè-Maspero con una sola sconfitta in dieci gare, quella contro l’Albinoleffe, ma con tre vittorie e sei pareggi.

1.FeralpiSalò1072120:923
2.Südtirol1063118:621
3.Pordenone1063113:721
4.Monza1063113:821
5.Triestina1054118:1019
6.Imolese1053212:718
7.Ravenna1052312:1117
8.Giana Erminio1036112:815
9.AlbinoLeffe1042411:1114
10.Virtus Verona1034313:1313
11.Fermana103345:712
12.Teramo103259:1111
13.Renate102536:811
14.L.R. Vicenza102448:1010
15.Gubbio102448:1810
16.Sambenedettese101638:119
17.Rimini102357:109
18.AJ Fano102353:109
19.Vis Pesaro101365:106
20.Ternana100556:155

La cronaca della gara

Primo tempo

1’ primo corner della gara per la Giana: Iovine dalla bandierina calcia in area, dove Perna in anticipo sul 1° palo, svetta di testa ma conclude di poco oltre l’incrocio dei pali.
3’ Mutton appoggia a Solerio sulla fascia sinistra, cross teso rasoterra in area con la palla che arriva a Iovine sul vertice destro dell’area, stop e conclusione a giro con un diagonale che colpisce in pieno il palo.
6’ punizione dal lato corto dell’area sinistra per la Giana con Iovine che calcia di potenza in area, dove interviene Perna sul 1° palo che incorna e batte Marchegiani (1-0).
7′ Mutton vince un contrasto con Malaccari è si trova lanciato a tu per tu con il portiere ospite, ma la sua conclusione rasoterra è intuita e respinta dal portiere avversario.
8’ ancora una Giana scatenata arriva sul fondo con Rocco, che crossa in area dove la palla sfila via, Piccoli accorre e dal limite lascia partire un rasoterra potente che Marchegiani para a terra.
13′ si fa vedere il Gubbio: cross dalla sinistra di Cattaneo per Battista, che ci prova di testa ma non inquadra lo specchio.
14′ Rocco parte in solitaria e arriva a concludere dal limite, ma la mira non è precisa e il pallone termina sopra la traversa.
16’ Solerio, scatenato sulla fascia sinistra, crossa in mezzo per Perna, che svetta e conclude sulla sommità della rete.
18’ il Gubbio conquista il primo corner: Casiraghi dalla bandierina calcia direttamente tra le braccia di Leoni.
22’ il Gubbio guadagna una punizione sulla trequarti: Casiraghi calcia in area, dove la palla sfila sul fondo.
26’ raddoppio Giana con un’azione insistita partita da fallo laterale: la rimessa con le mani di Iovine arriva in area, dove Piccoli conclude verso la rete, Solerio la indirizza verso la porta, Marchegiani respinge senza trattenere, Perna recupera e ribatte, ma Marchegiani si supera e respinge nuovamente il pallone che arriva a Pinto, il quale dal limite lascia partire un bolide che trova la deviazione di Schiaroli e finisce in rete (2-0).
27’ il Gubbio sfiora il gol con Cattaneo, che aggancia un cross dalla destra e da distanza ravvicinata colpisce in pieno la traversa.
33’ un’altra punizione sulla trequarti per gli ospiti, con Casiraghi che allarga sulla destra, ma il cross che ne deriva viene allontanato coi pugni da Leoni in uscita alta.
36’ angolo per il Gubbio e Leoni con il pugno alza sopra la traversa, ancora angolo, nulla di fatto.
43’ occasione per la Giana al termine di una lunga azione insistita in area avversaria, con Perna che conclude verso la rete, dove un difensore del Gubbio alza la palla che per un soffio soltanto non arriva sui piedi di Solerio.
47’ grandissima occasione per il Gubbio, che riparte in contropiede con Cattaneo, il quale apre per Chinellato, ma l’attaccante eugubino a tu per tu con Leoni incredibilmente calcia di un soffio fuori.

Secondo tempo

47’ una palla buttata a centrocampo dalla difesa avversaria viene stoppata da Bonalumi, che con un lancio lungo per un soffio non sorprende il portiere Marchegiani, la palla finisce fuori non di moltissimo.
48’ Iovine appoggia all’indietro per il numero sette biancazzurro, che dai 30 metri lascia partire un destro che si infila sotto la traversa (3-0)!
54’ punizione per la Giana dai 28 metri: Iovine calcia in area sul secondo palo, dove per un soffio Piccoli non arriva all’impatto col pallone.
57’ triplo cambio per mister Galderisi, che inserisce Tavernelli per Battista, Benedetti per Malaccari e Ferretti per Tofanari.
61’ primo cambio anche per mister Maspero, che inserisce Barba per Rocco, che esce tra gli applausi.
62’ punizione per il Gubbio dai 25 metri: Cattaneo conclude direttamente in porta, ma Leoni in tuffo risponde presente.
65’ doppio cambio Giana: fuori Mutton per Jefferson e Piccoli per Dalla Bona e anche qui il pubblico di Gorgonzola rende onore ai giocatori in uscita.
68’ Giana in avanti con Iovine, che con un cross basso pesca Perna, il cui tiro viene deviato in angolo.
69’ altro cambio in casa Gubbio, con Cattaneo sostituito da Plescia.
71’ punizione per il Gubbio dai 25 metri: Casiraghi cerca il tiro diretto in porta, ma la palla sfila sopra la traversa.
74’ altro doppio cambio per Maspero: fuori Solerio per crampi, sostituito da Origlio e fuori anche il già ammonito Bonalumi per Gianola.
77’ bella discesa sulla fascia destra di Iovine, che con un tiro cross chiama Marchegiani all’uscita.
79’ ultima sostituzione per il Gubbio, con Ricci che rileva Davì.
84’ la Giana sfiora il poker: Iovine crossa in area dove Jefferson per pochissimo non impatta col pallone, a porta vuota.
88’ arriva però il quarto gol con il subentrato Dalla Bona, che con una punizione perfetta dal limite dell’area manda il pallone all’angolino (4-0).
93’ su angolo per il Gubbio, Leoni in volo smanaccia via.

GIANA ERMINIO-GUBBIO 4-0

Giana Erminio (3-4-1-2): Leoni; Bonalumi (73’ Gianola), Montesano,
Perico; Iovine, Pinto, Piccoli (65’ Dalla Bona), Solerio (73’ Origlio); Perna; Rocco (60’ Barba), Mutton (65’ Jefferson). A disp: Taliento, Palesi, Seck, , Lanini, Pirola, Mandelli, Capano. Allenatore: Riccardo Maspero

Gubbio (4-2-3-1): Marchegiani, Malaccari (57’ Benedetti), Chinellato, Casiraghi, Schiaroli, Espeche, Tofanari (57’ Ferretti), Battista (57’ Tavernelli), Pedrelli, Davì (79’ Ricci), Cattaneo (69’ Plescia). A disp: Battaiola, Lo Porto, Maini, De Silvestro, Conti, Campagnacci. Allenatore: Giuseppe Galderisi

Direttore di gara: Federico Fontani di Siena. Assistenti: Stefano Rondino di Piacenza e Thomas Ruggieri di Pescara

Marcatori: Perna 6’, Pinto 26’, Pinto 48’, Dalla Bona 88’

Recupero: 2’ pt, 4′ st.
Angoli: 6-5
Ammoniti: Pinto 62’, Piccoli 64’, Bonalumi 70’, Espeche 81’
Espulsi: nessuno
Spettatori: 1.011 (234 abbonati – 486 paganti).

Alla Giana Erminio funziona la cura Maspero: poker al Gubbio. ultima modifica: 2019-03-18T14:50:01+00:00 da Francesco Inzitari